Agevolazioni fiscali dei montascale

I montascale sono impianti di sollevamento in grado di trasportare persone da un piano all’altro di un appartamento o condominio, sono diventati strumenti sempre più diffusi, merito delle agevolazioni fiscali che favoriscono l’abbattimento delle barriere architettoniche. Infatti è proprio grazie alla legge 13 del 1989 sull’eliminazione delle barriere architettoniche che è possibile acquistare i montascale con un aiuto economico da parte dello Stato, parliamo di detrazioni fiscali a cui accedono coloro che hanno delle menomazioni permanenti o temporanee. Per accedere alle agevolazioni fiscali dei montascale non è indispensabile essere riconosciuti formalmente come invalidi, basta presentare un certificato medico che attesti difficoltà oggettive nel salire con le proprie gambe una rampa di scale.

L’erogazione dei fondi per le detrazioni fiscali sui montascale vengono fornite in precedenza a coloro che presentano una invalidità pari al 100%, l’altro paramento di concessione riguarda l’ordine cronologico di presentazione della domanda. Non vengono tenuti in considerazione altri requisiti come il reddito, l’età, il tipo di intervento e il costo del montascale.

Gli importi per le agevolazioni fiscali sono erogabili fino a 2.582,28 euro per copertura della spesa; da 2.582,28 a 12.911,42 il contributo è aumentato del 25% sulla spesa sostenuta che eccede i 12.911,42; da 12.911,42 a 51.645,69 il contributo è aumentato di un ulteriore 5% sulla cifra che eccede i 12.911,00.