Aggiustare un tavolo traballante

Avere un tavolo “ballerino” può essere molto irritante, soprattutto quando lo utilizziamo per bere magari un caffè o come piano d’appoggio per scrivere. Qualche volta è sufficiente spostarlo, nel caso si tratti di una banale irregolarità del pavimento, altrimenti si può rimediare all’istante mettendo un cartoncino sotto la gamba più corta per aggiungere spessore e ottenere il giusto equilibrio, anche se chiaramente sarà una soluzione solo temporanea.

Il problema si può risolvere però in via definitiva, se abbiamo tempo a disposizione e buona volontà. Vediamo allora cosa si può fare per aggiustare un tavolo traballante, servendoci di tre strumenti: un tappo di sughero, un taglierino affilato e della colla a caldo.

Dopo aver sfilato gli eventuali cassetti, capovolgiamo il tavolo collocandolo su un piano da lavoro e misuriamo la lunghezza delle gambe per renderci conto di quanta zeppa avremo bisogno per compensare l’inclinazione. Con l’aiuto di un taglierino, tagliamo da un tappo di sughero un dischetto rotondo della misura necessaria e fissiamolo alla gamba del tavolo con un’abbondante dose di colla a caldo.

Lasciamo asciugare, per poi verificare se il nostro intervento ha prodotto il risultato che speravamo. Se non fosse così, ripetiamo l’operazione, aggiungendo i mm di sughero mancanti.