Casa, il 48% degli italiani eseguirà dei lavori di ristrutturazione entro il 2016

Il 31 dicembre 2016 scade il termine per poter usufruire delle detrazioni Irpef al 50 per cento per le spese relative alla ristrutturazione della casa con un limite massimo di spesa di 96 mila euro, infatti, dal primo gennaio 2017 la detrazione scende al 36 per cento con il tetto massimo di spesa di 48 mila euro. Quasi la metà degli italiani, per approfittare delle agevolazioni, eseguirà dei lavori di ristrutturazione (intesi come lavori di manutenzione straordinaria e ordinaria) entro l’anno in corso, è quanto emerge da un sondaggio del sito Instapro.it.

Il 48 per cento degli italiani ha dichiarato che intende usufruire dei bonus fiscali presenti nella Legge di stabilità, il dato è nettamente in crescita se paragonato al 33 per cento del 2015. Dal sondaggio emerge che i lavori riguarderanno per il 25 per cento infissi e serramenti, il 15 per cento l’impianto di riscaldamento, l’11 per cento i pannelli solari e fotovoltaici.

Per lavori di manutenzione si intendono gli interventi ordinari e straordinari di restauro, risanamento e ristrutturazione edilizia. La legge di stabilità parla anche di agevolazioni pari al 65 per cento per gli interventi utili a favorire il risparmio energetico, anche in questo caso il limite massimo è fissato al 31 dicembre 2016.