Come evitare di stirare

Stirare è di sicuro la faccenda domestica più odiata dalle casalinghe, a meno che non parliamo di camicie o abiti che richiedono di essere utilizzati in occasioni davvero speciali, è possibile evitare questo lavoro faticoso mettendo in pratica 3 fasi.

La prima fase riguarda il lavaggio: preferite cicli brevi con una temperatura che non supera i 40°; utilizzate detersivo liquido, idraterà maggiormente i vostri capi rispetto a quello in polvere; non riempite completamente il cestello, i capi devono respirare; chiudete cerniere e bottoni.

La seconda fase, riguardante l’asciugatura, è di sicuro la più importante: estrarre immediatamente i panni dal cestello non appena la lavatrice ha terminato il suo ciclo, più tempo passeranno all’interno maggiori saranno le pieghe; sbattete i panni prima di posizionarli sullo stendino e aiutatevi con le mani a eliminare le parti più stropicciate; lasciate un po’ di spazio tra un capo e l’altro e posizionateli al contrario sullo stendino (jeans, maglie e t-shirt vanno appese dall’orlo).

La terza e ultima fase riguarda la piegatura: raccogliete i panni dallo stendino, posizionateli su una superficie piana e rigida così da tendere maggiormente il tessuto, per lenzuola e asciugamani fatevi aiutare da qualcuno. I capi vanno conservati nell’armadio facendo attenzione a non creare pile troppo alte.