Come funziona un impianto geotermico

Quando si parla di novità per il riscaldamento della casa, a farla da padrone sono di sicuro gli impianti geotermici. Come funziona un impianto geotermico? È un sistema che sfrutta il calore della superficie terrestre per riscaldare gli ambienti della casa, nei mesi invernali il calore viene trasferito dal sottosuolo all’interno della mentre in estate è il calore ad essere rilasciato nel terreno. Rispetto agli altri sistemi di riscaldamento non esiste combustione ed è quindi una energia pulita che permette un notevole risparmio.

L’impianto geotermico è composto da tre elementi: un sistema di captazione del calore, una pompa di calore e un sistema di accumulo e distribuzione del calore. Il sistema di captazione del calore consiste in tubazioni, dette anche sonde, che vengono installate nel terreno in direzione verticale tra i 70 e i 100 metri di profondità o in direzione orizzontale da 1 a 3 metri di profondità. La pompa di calore è una macchina in grado di trasformare la temperatura, mentre il sistema di accumulo e distribuzione serve a conservare e irradiare la casa con il calore.

L’installazione di un impianto geotermico permette di dimezzare i costi di riscaldamento rispetto al metano durante i mesi invernali e consente di eliminare l’utilizzo del condizionatore durante i mesi estivi.