Esportazioni marmo 2015, superati i 2 miliardi di euro

Nel 2015 il valore del marmo ha subito un incremento del 6,3% rispetto al 2014 a fronte di un calo delle quantità del – 5%, lo dicono i dati dell’Ufficio Studi di Internazionale Marmi e Macchine Carrara che analizza e rielabora i dati Istat sul commercio estero del settore italiano della pietra naturale.

Nel 2015 l’Italia ha esportato verso il resto del mondo 915 mila tonnellate di lavorati per un valore che supera un miliardo di euro, rispetto al 2014 la crescita è stata del 2,6% per la quantità mentre del 9,8% del valore. Il valore dell’export italiano di lavorati supera il miliardo e mezzo segnando una crescita del 7,7% rispetto al 2014. Se parliamo dei dati totali riferiti alle esportazioni del settore lapideo italiano verso il resto del mondo, il valore registrato supera i due miliardi di euro. Tale cifra non veniva superata dall’avvento dell’euro.

Verso gli Stati Uniti sono stato esportate 238 mila tonnellate di materiali per un valore di 462 milioni di euro, la crescita rispetto al 2014 è stata del 5,4% in quantità e del 24,5% in valore. Le previsioni per il prossimo anno parlano di un ulteriore incremento di quantità e valore delle esportazioni in tutto il mondo .