Guaine impermeabilizzanti

Per impermeabilizzazione si intende l’operazione in grado di migliorare termicamente gli edifici così da garantire un ambiente sano, caldo durante i mesi invernali e fresco in estate. Esistono tanti metodi e altrettanti materiali per impermeabilizzare (vi invitiamo a cliccare a fine post per conoscere le tecniche su come impermeabilizzare), in questa occasione parliamo delle guaine impermeabilizzanti. Vengono utilizzate come protezione delle superfici esterne esposte agli agenti atmosferici, lo scopo è impedire la formazione di infiltrazioni attraverso i muri.

Le guaine impermeabilizzanti più conosciute sono quelle bituminose, ardesiate e liquide. Nel caso di bituminose e ardesiate è necessario posarle a caldo mediante una fiamma ossidrica, per questa ragione necessitano di maggiore manodopera nel momento dell’installazione. Lo svantaggio più consistente riguarda la gran parte delle bituminose: non si prestano ad essere calpestate.

Per la pose delle guaine liquide basta invece un rullo o un pennello, sono applicate su qualsiasi supporto e in condizioni difficili, durano nel tempo e sono utilizzate anche per riparare vecchie impermeabilizzazioni. In commercio si trovano di svariate colorazioni così da conferire anche un gradevole effetto estetico alla superficie trattata.

Cliccate qui e qui per saperne di più su come si impermeabilizza.