Il bagno turco in casa

I benefici del bagno turco sono tanti, a partire dal miglioramento dell’aspetto della pelle (il calore facilita la dilatazione dei pori e consente una facile eliminazione delle tossine e delle impurità), i dolori muscolari e articolari sono alleviati, combatte stress e tensioni e libera i le vie aeree. Pensate che installare il bagno turco in un monolocale o in un bilocale sia un’idea folle? Niente di tutto questo. In commercio esistono soluzioni prefabbricate che si adattano perfettamente ai piccoli spazi e fungono anche da doccia tradizionale.

Lo spazio necessario per realizzare un bagno turco all’interno della propria abitazione è quello di un comune box doccia, basta avere una presa elettrica e un punto di erogazione dell’acqua. Per prevenire infiltrazioni e umidità in eccesso sarà importante inserire del materiale isolante alle pareti e una impermeabilizzazione al pavimento, questo per quanto riguarda tutto il bagno.

Come i bagni turchi classici, anche quelli domestici posso essere dotati degli accessori come i sifoni della doccia (da utilizzare ovviamente anche per la pulizia quotidiana), contenitori per le essenze naturali, impianti di illuminazione a led studiati per creare un effetto di cromoterapia. I consumi energetici di un bagno turco domestico sono piuttosto contenuti proprio per le dimensioni ridotte.