L’anta dell’armadio si è rotta?

A volte basta un urto accidentale durante le operazioni di trasloco, l’usura, o anche semplicemente un montaggio eseguito non alla perfezione, e lo sportello del vostro mobile non si chiude più. Come intervenire, nello specifico, se l’anta dell’armadio si è rotta? Potrebbe sembrare un compito da affidare esclusivamente ad un falegname esperto, in realtà il fai da te è davvero alla portata di tutti.

Procuratevi due cacciaviti, uno a stella, l’altro a taglio e del filo a piombo. Quest’ultimo vi servirà per verificare prima di tutto che il mobile sia perfettamente orizzontale, perché l’armadio potrebbe presentare degli sportelli sbilenchi a causa di alcuni banali fattori di disturbo (ad es. piedini rotti o di diversa altezza).

Nella maggior parte dei casi però il problema è da ricondurre ad un fissaggio errato dei tasselli che reggono la cerniera, le cui estremità sono collegate al corpo principale dell’armadio e allo sportello.

La prima è detta “regolabile” ed è costituita da un telaio a 4 viti, ciascuna delle quali influisce sull’angolazione dell’anta. Ecco perché sarà necessario allentarle leggermente tutte e quattro, allineare l’anta nella posizione corretta ed avvitare di nuovo i tasselli, stringendo un po’ di più la vite opposta al meccanismo della cerniera.