Pulire lo schermo della tv

Lo schermo del televisore si può sporcare facilmente, soprattutto se ne abbiamo uno in cucina, dove unto e vapore contribuiscono a danneggiarlo. Prima di pulire lo schermo della tv, è sempre bene consultare il manuale della casa produttrice in modo da attenersi alle indicazioni riportate. Ad esempio nella confezione di alcuni televisori con schermo LCD troviamo dei panni appositi per la pulizia, utili anche per gli altri dispositivi elettronici (cellulare, tablet, pc).

Per rimuovere semplicemente la polvere, se il produttore non ha previsto tessuti specifici, possiamo passare delicatamente un panno morbido in microfibra. Sono invece assolutamente da evitare carta, fazzoletti o panni di altro tipo, perché potrebbero graffiare lo schermo.

Se ci sono delle macchie, bisogna procedere allo stesso modo, ovvero verificando sempre prima se la casa produttrice abbia fornito delle indicazioni per la rimozione dello sporco più ostinato, magari attraverso l’utilizzo di prodotti ad hoc. Con il solito panno in microfibra, in questo caso leggermente inumidito, puliamo lo schermo sempre nello stesso verso. I prodotti per la pulizia dei vetri non sono adatti per questo tipo di operazione, in quanto spesso contengono ammoniaca o alcool, causa di eventuali aloni.

Per intervenire sulla cornice e la base, si consiglia un rimedio fai da te, economico ed ecologico, una miscela di acqua e aceto bianco. Per la parte posteriore è preferibile passare il panno asciutto per evitare che il liquido possa filtrare attraverso i fori di areazione pregiudicando i circuiti elettronici.